E.M.D.R.-DOTT.SSA ANTONELLA SORRENTI - PSICOLOGA E PSICOTERAPEUTA - PAVIA

E.M.D.R.


freccia_bluApprofondimento E.M.D.R.

Brochure scaricabile

 

L'E.M.D.R. (Eye Movement Desensitiziation and Reprocessing) è un trattamento psicoterapeutico che facilita il trattamento dei traumi e la risoluzione dei sintomi associati. La sua efficacia è stata dimostrata in tutti i tipi di trauma, sia per il Disturbo Post Traumatico da Stress che per traumi minori ed esperienze di vita stressanti.

A volte le esperienze traumatiche, sono immagazzinate nel cervello in modo disfunzionale, l'equilibrio eccitatorio/inibitorio neuronale è disturbato, questo provoca il "congelamento" dell'informazione nella sua forma ansiogena originale.
 L'informazione quindi non può essere elaborata e continua a provocare sintomi. La ricerca clinica su vittime di violenza sessuale, incidenti, terremoti ed altri traumi, ha dimostrato che l'E.M.D.R. permette la desensibilizzazione dei ricordi traumatici e stimola una ristrutturazione cognitiva con riduzione significativa dei sintomi.

 

ricordo_traumatico

L'E.M.D.R. è usato fondamentalmente per accedere, neutralizzare e portare ad una risoluzione adattiva, i ricordi passati di esperienze traumatiche che stanno alla base dei disturbi psicologici attuali. Per esperienze traumatiche si intendono i piccoli e i grandi traumi: eventi stressanti come lutti, malattie, perdite finanziarie, separazioni o divorzi, conflitti coniugali, cambiamenti ed eventi importanti come disastri naturali (terremoti, alluvioni) e disastri provocati dall'uomo (incidenti gravi, torture, violenza fisica e psicologica), umiliazioni e maltrattamenti.passato_presente_futuro

Alcuni eventi attuali possono stimolare pensieri, emozioni e sensazioni fisiche negative derivanti da esperienze precedenti che continuano ad essere causa di disagio per la persona. L'E.M.D.R. facilita la mobilitazione di un meccanismo di autoguarigione, stimolando un sistema innato di elaborazione delle informazioni. 

 

L'E.M.D.R. si è dimostrato efficace e ci sono molti studi clinici che lo dimostrano.